Ultima revisione:

3 ottobre 2019

Tempo di lettura:

Il Sindaco Metropolitano Dott. Cateno De Luca, dovendo dare seguito, con immediatezza, agli atti consequenziali legati alla riorganizzazione dell'Ente impartisce gli indirizzi che di seguito si specificano: richiamata la nota prot. n1963 deI 02.08.2019 con la quale venivano assegnate disposizioni al Com.te della Polizia Metropolitana in merito alla rivisitazione dell'impianto regolamentare precisa quanto segue:

1. La rivisitazione dell'impianto regolamentare deve prevedere all'interno del Corpo solo le figure previste dalla declaratoria dell'allegato A del CCNL 31.03.1999 (cat. D -  Cat.C).

2. Nell'ambito del redigendo regolamento potrà prevedersi, l'eventuale utilizzo del personale di categoria B per specifici progetti, di natura temporanea, legati alla viabilità alla tutela dell'ambiente ovvero ad altre attività di valenza nell'ambito territoriale, in ragione dei relativi fabbisogni.

3. Il Com.te avrà cura di predisporre, con immediatezza, una proposta di riorganizzazione del Corpo di p.m. volta alla conforme utilizzazione del personale assegnato nel rispetto dei livelli di inquadramento di cui al vigente CCNL e di approntare un urgente piano operativo con le attività programmate e la relativa utilizzazione di tutto il personale, dettagliando le funzioni assegnate per ciascuno di essi.

4. La Direzione risorse umane dovrà provvedere nell'ambito del piano del fabbisogno alla modifica dei profili professionali inerenti la cat. B1 e B3 di esecutori e di collaboratori di polizia metropolitana in ragione delle particolare esigenze di garantire relativi servizi operativi nel territorio della città metropolitana inerenti in via prioritaria i settori viabilità e ambiente.

Leggi tutto